Parentesi

Sotto al piumino, quando hai messo su Guccini e mi hai regalato una conchiglia gialla, ho pensato che era perfetto.

Che mi trovavo dentro una parentesi autosufficiente, non importava se in mezzo a una frase sgrammaticata, né quante parole mancassero al punto.

Quella temporanea armonia sfrecciava difilato nello scaffale dei ricordi belli, e, anche solo per questo, valeva la pena.

[Dopo aver fatto a brandelli i quadretti ideali, cerco bellezza come aria sott'acqua]

{ Leave a Reply ? }

  1. Fili

    Ila… Quanto mi danno da pensare i tuoi post.

  2. Tartufone

    C’è che questo post e quello prima fanno a pugni e c’è che io amo i paradossi. Li amo come si ama la sorca, giuro. Forse anche in modo più perso. E tu non troverai mai la posizione buona per dormire, e meno male, perché quel giorno smetterai di scrivere.

  3. toppe

    Perché fanno a pugni? Uno parla della frase, l’altro della parentesi.
    Comunque, confermo: non trovo mai la posizione buona per dormire.

  4. Tartufone

    Diciamo che la bellezza, come diceva Emily Dickinson, inseguila e sparisce. E questa vale per chi insegue con le gambe del corpo come per chi usa le gambe delle parole, e la somma delle tue quattro va molto più veloce della somma delle mie.

  5. toppe

    …Anche perché almeno due delle tue, ultimamente, hanno qualche problema. Allora, com’è il mondo ad altezza culo? :)