Monthly Archives: settembre 2011

Sintesi

Ma come si fa a ridurre mesi di dubbi, sentimenti, pianti, entusiasmi, delusioni, innamoramenti

a un insieme di fatti sparsi in un parcheggio tra i cartoni della pizza?

[Io coi vecchi amici non riesco proprio a raccontare il lato emotivo delle cose - e mi pare di insultarle con la semplificazione]

Passeggiata


Mogwai – Emergency Trap

Flash

Un tizio su facebook: auguri a tutte le marie

[La pagina del 12 settembre sul diario di scuola, il diario mi serviva a ricordare le feste, anche quelle inutili, che tanto non si festeggiavano
o quelle che non potevo festeggiare, dovendo evitare l'affetto]

La mail sulle incombenze mediche
punci

[Quando guardavo la notte dalla finestra,
mentre si operava al cuore]

Com’è strano immaginare le sue coccole, adesso.

[Continuo a prevedere futuri, insopportabili rimpianti]

Chissà se un giorno

mi camminerai di nuovo con le dita sulla faccia, in quel modo irritante
che amavo tanto.

[Però sorridendo, come bambini, con la stessa leggerezza con cui saltavi in cucina gridando it's a beautiful day, non con questo ormai costante nodo in gola]

Trenitalia

E lo so che ci sono ingiustizie anche peggiori.
Che c’è chi non potrebbe usufruire nemmeno dell’accomodamento che chiedo io, e che mi viene negato.

Ma sono incazzata come una pantera lo stesso.

E bisognerà che impari a incazzarmi di meno, o magari abbastanza per lottare, ma non tanto da avere un pensiero fisso tutto il giorno.

[Esattamente, come farò a fare l'assistente sociale, sbrigandomela con intollerabili ingiustizie tutti i giorni?]