E mischia il tempo

E’ stato affacciandosi su questo grigio senza stagione, sentendo l’aria umida che non sa se è autunno o primavera, e mischia il tempo;

o forse è stato quell’aquilone sul vecchio parco - si vede dalla finestra, il nostro parco;

oppure no, dev’esser cominciato ieri, quando sei passata, dritta, ridendo, attenta a non voltarti, e io t’ho seguito con lo sguardo per un po’.

Così, mi venivi in mente.
[Quant'è difficile rinunciare alla perfezione, quando si riesce a ricordarla tanto bene.]

{ Leave a Reply ? }

  1. valecapi

    sono stanca di emozionarmi…la devi smettere di scrivere così bene….

  2. toppe

    :-)

    (annotare tra i più bei complimenti mai ricevuti)