Dipende

Cercano risposte assolute – le ho cercate anch’io.
Previsioni sulla vita – ti andrà bene, ti andrà male, hai possibilità, ne hai zero. Per sapere quante energie vale la pena consumare. Per sentirsi dire: puoi sperare.

E gli accidenti diventano oracoli, “ognuno è diverso” una frase fatta, in cui non credere.

Come se le cose accadessero per spiegarci l’andamento del mondo. Come se ogni incontro fosse un brandello strappato dall’unico libretto di istruzioni, da ricostruire a ogni costo –

anche incollando parole sottosopra, pur di non sentirsi persi
di fronte all’unica avvertenza rimasta dallo strappo: maneggiare con cautela.

E invece dipende.
Ci sono molte persone cui vorrei dirlo. Una sono io, anzi, ero io. Gli altri, stanno peggio – anche molto peggio. Perché non sanno ancora che dipende, e che lo spazio del dipende si allarga in proporzione ai tentativi. Che sconfitta non chiama sconfitta per sempre – se non quando se ne è convinti, e si smette di provare.

[Ci tuffiamo nell'infinito spazio tra 0 e 1?]

{ Leave a Reply ? }

  1. Fabrizio

    già…

  2. Alberto

    ^___^

  3. Sara

    E cosa ha trasformato quella che eri in quella che sei?

  4. toppe

    @Sara: …che bella domanda :) Un insieme di fattori direi… di cui il più determinante sono io ;)

  5. Sara

    Ahhhh… che bello poter dire IO!!!! :)