Prof, ho una domanda

[Parole a sproposito]

Si chiamerà “Educazione alla costituzione e alla cittadinanza” e con questa verrà introdotta la formazione alle regole della strada e all’ambiente. “La scuola – ha detto il ministro – deve rimettere al centro la persona e preparare i ragazzi ad essere cittadini consapevoli dei diritti e dei doveri e conoscitori dei principi costituzionali”.
(da Repubblica)

…secondo lei i padri costituenti si aspettavano che la Costituzione sarebbe stata declassata a educazione stradale?

{ Leave a Reply ? }

  1. giulio iovine

    rispondo.

    francamente, non credo. ma bisogna cominciare da cose facili.

  2. toppe

    …niente da eccepire. Ma allora chiamala educazione stradale, pane al pane, vino al vino, cazzata finto-educativa a cazzata finto-educativa.
    Diciamocelo.

  3. Tartufone

    Secondo me i padri costituenti – e comunque uno è ancora vivo, potremmo domandarglielo – si aspettava che la costituzione venisse conosciuta, cosa che non è. Se il metodo è discutibile, il fine è mirabile. Sono d’accordo con Giulione.

  4. toppe

    …è proprio perché il fine mi pare mirabile che il contenuto dichiarato di sì alta materia mi deprime, e mi pare del tutto sfasato rispetto al fine.
    Il fatto che il contenuto sia sostanzialmente identico a quella della fantomatica Educazione Civica (sulla cui non attuazione sarebbe da aprire un discorso a parte), poi, mi insospettisce: incarto nuovo (e demagogico) per regalo vecchio?