Fabbricare realtà

“Di solito attribuiamo alla nostra idea dell’ignoto il colore delle nostre azioni del noto. Se la morte la definiamo un sonno è perché essa ci sembra un sonno dal di fuori; se chiamiamo la morte una nuova vita è perché ci sembra una cosa diversa dalla vita. Attraverso piccoli malintesi nei confronti del reale noi costruiamo le fedi e le speranze, e così ci nutriamo di croste che chiamiamo dolci, come i bambini poveri che giocano ad essere felici.

Ma è così la vita; o almeno è così quel particolare sistema di vita che di norma è definito civiltà. La civiltà consiste nel dare a qualcosa un nome che non è il suo, e poi sognare sul risultato. E in verità il nome falso e il sogno vero creano una nuova realtà. L’oggetto diventa veramente altro, perché noi l’abbiamo reso altro. Fabbrichiamo realtà.

La materia prima è ancora la stessa ma la forma che l’arte le conferisce la allontana da se stessa. Un tavolo di pino è legno di pino, ma è anche tavolo. Ci sediamo al tavolo e non al pino.
Un amore è un istinto sessuale, però non amiamo con l’istinto sessuale, ma presupponendo un altro sentimento. E quella supposizione è ormai, in effetti, un altro sentimento.

(Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine)

{ Leave a Reply ? }

  1. Filippo

    Ho visto i tuoi commenti sul mio vecchio blog (isotropico). Ho apprezzato parecchio il lavoro quasi archeologico di andare a scavare tra post così antichi (o almeno così sono per me cose scritte ormai più di tre anni fa). Negli scarsi, scarsissimi ritagli di tempo sto dando una scorsa al tuo blog: oh, come mi piace! Davvero!
    Ecco, volevo solo dirti questo, per ora.

  2. Sofia

    Ila… conosci Pessoa! Wow
    Io non lo conosco, ma mia madre me ne parla sempre! lol

    Comunque era solo per farti un saluto…affettuoso…chiaramente…

    Smack

    Sofi

  3. toppe

    Tua madre. Tu. Ma che soggetti meravigliosi :)
    A proposito, ma è vero che pure lei è in qualche remota parte del mondo?!

    (So’, però, uffa, non dovevi mica partire giusto ora che ti sei dichiarata… :D)

  4. Sofia

    ahahah!!!
    Sono partita subito dopo essermi dichiarata perche’ la paura di essere respinta era troppo, troppo forte!!! LOL

    Comunque si’, entro breve mia madre parte il Marocco per scrivere il prossimo libro… Sounds good, doesn’t it?
    Sono felice che sul web circolino pure le Sofi’s Mom News! LOL
    La nostra famiglia sta diventando famosa! E non sapete che la Tina (il cane) si e’ fidanzata!!! LoOoOoL
    Siamo peggio di Beautiful!!!

    Tanti baci, mon amour…

    Sofi

  5. nicolasplus

    ila ma è questo essere relativisti?…
    comunque mi piace molto la tua ultima frase,perchè non è cinica.cioè nel senso non ha la
    piattezza o la freddezza o comunque la condanna di una frase cinica.pur dicendo (quel che credo) sia la verità.faccio sempre commenti stupidi .dovrò smetterla

  6. toppe

    Credo proprio che potrebbe essere questo, il relativismo. Almeno, quello che piace a me. Compresa l’ultima frase – che, come dici bene, non è cinica.