Riassumendo

55% sfide delle relazioni umane difficili (servizio civile)
20% vagonate di affetto (vita sociale)
10% allenamento della sensibilità poetica (studio latino)
10% ragionamento tecnico-creativo (lavoretto come tecnica informatica)
5% politica (rappresentanza studentesca)

Forse le percentuali vanno aggiustate un pochino,

ma sono esattamente le cinque cose a cui dedicherei la vita.

{ Leave a Reply ? }

  1. nicolasplus

    e cosa ci sarebbe stato, sei mesi fa, in quel 55 %?Perchè ti fai tanti viaggi mentali su quel che vuoi dalla vita,quando sai che l’importante non è quello che vuoi ora ma quello che vorrai in futuro?

  2. toppe

    Non ho capito. Perché l’importante è quel che vorrò in futuro?

  3. nicolasplus

    perchè molto probabilemente cambierai vedute, idee e desideri almeno 20 volte nei prossimi 10 anni.Come quella volta che hai fotografato il murales con la scritta “ti amerò per sempre”nella quale io ho cancellato “per sempre” e aggiunto “un’anno o due”:D
    Per esempio non credo sia umano passare la propria vita a studiare latino,e desiderare ancora di farlo!!!questo post lo puoi tenere però per osservare il cambiamento negli anni…

  4. nicolasplus

    non ti dico di non seguire cioò che desideri,ma fossi in te userei con parsimonia la parola vita .Comunque non volevo menarla tanto lunga:nel mio inutile commento,la domanda che mi interessava era:cosa c’era sei mesi fa in quel 55%?