Martin Niemöller, “Prima di tutto vennero a prendere gli zingari…”

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari,
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei,
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

(Sull’attribuzione di questo testo, vedi qui)

{ Leave a Reply ? }

  1. Terrac

    Grazie, Ila.. non la conoscevo, ma è una bellissima poesia!

  2. nicolasplus

    concordo con il mastro…mi piacciono così incisive intelligenti ma anche semplici.e poi non ci sono parole che non capisco!!!

  3. Aldo

    La correzione che attribuisce anche la citazione al luterano Martin Niemöller sembra una bufala anche questa visto che non c’è nessuna fonte cartecea che prova la paternità della poesia. Ma in lingua tedesca alcune pubblicazioni fatte da Brecht si
    ciao a tutti